Rendere Un’Azienda Sostenibile: 6 Consigli + 1

azienda sostenibile

Come rendere un’azienda sostenibile: 6 consigli utili + 1

Un’azienda sostenibile è un’azienda che dimostra con i fatti un impegno che non è solo valoriale. Le aziende autenticamente green sono imprese che, sempre più spesso, si propongono come un concreto esempio anche nei confronti dei propri clienti e dei consumatori, che cercano prodotti e servizi a ridotto impatto ambientale.

Adottando una strategia di Green Marketing, l’azienda può avviare diverse iniziative per promuovere prodotti, servizi e attività a basso impatto ambientale e sociale, dimostrando al pubblico la propria adesione ai valori della sostenibilità.

Il primo passo è partire da una produzione più sostenibile con basse emissioni di CO2, diminuendo i consumi energetici. In parallelo, è utile adottare anche altri piccoli impegni quotidiani: raccolta differenziata in ufficio, promozione di eventi ed iniziative a basso impatto ambientale e sociale, fino alla scelta di materiali e packaging sostenibili.

Le strategie da mettere in pratica sono tante e trasversali. Ecco 6 consigli su come rendere la tua azienda più green.

1. Piccole buone abitudini: la raccolta differenziata in ufficio

Posiziona nelle aree comuni e all’interno degli uffici dei contenitori per la raccolta differenziata (almeno quelli per plastica, umido, carta e indifferenziata). È importantissimo riciclare il più possibile i rifiuti dell’ufficio e motivare le persone a cambiare alcuni comportamenti sbagliati. Probabilmente, una volta prese - e comprese! - le nuove abitudini, i collaboratori finiranno per osservarle anche a casa.

2. Meno plastica, più materiali riciclabili

È veramente importante riuscire a eliminare il prima possibile la plastica dalla propria azienda, perché rappresenta un grave problema per l’ambiente. Non a caso, ogni anno, il 12 settembre si tiene la Giornata Mondiale senza sacchetti di plastica.
I materiali alternativi esistono, sono tanti, e non richiedono investimenti eccessivi. Per esempio puoi incentivare i tuoi dipendenti ad eliminare la plastica monouso dagli uffici: via bicchieri, piatti, posate in materie plastiche a favore di borracce e bicchieri di vetro, di contenitori riciclabili per il pranzo, borse e sacchetti in tessuto per portare il pranzo da casa.

3. Un uso intelligente della carta

Rendi il tuo ufficio paperless incentivando l’utilizzo di supporti digitali - computer, tablet, smartphone, lavagne digitali - per non utilizzare troppa carta. Se non è possibile farne a meno, si può optare per l’acquisto di carta ecologica riciclata oppure riutilizzare vecchi fogli scritti solo su un lato.

4. Luci a led e riduzione degli sprechi per salvare l’ambiente (e la bolletta!)

Non solo l’uso eccessivo di plastica e carta, ma anche il consumo energetico e le emissioni di CO2 sono nocivi per l’ambiente e devono essere ridotti il più possibile.
Cosa puoi fare nella tua azienda?
Per diminuire il consumo energetico puoi utilizzare le luci a Led, che richiedono meno energia e hanno una durata molto più lunga rispetto alle lampadine alogene. Puoi ridurre l’uso della stampante e mettere in stand by i computer durante le pause: piccoli accorgimenti che porteranno effetti positivi al lungo termine, sia per la riduzione dei consumi che per i risparmi in bolletta.

5. Investimenti ed incentivi per ridurre le emissioni di CO2

A differenza degli altri interventi che si possono apportare con poche spese o semplicemente con un cambio di abitudini, per ridurre le emissioni di CO2 potrebbero servire alcuni investimenti. Le possibilità sono molte. Potresti investire nella realizzazione di un rivestimento per l’isolamento termico dell’azienda, che limita le dispersioni di calore ed un uso eccessivo del condizionatore, ed incentivare lo Smart Working e il carsharing per ridurre l’inquinamento atmosferico.

6.Packaging e gadget promozionali plastic free: lunga vita ai materiali naturali!

Un buon packaging può aumentare il valore percepito del prodotto e comunicare i valori del tuo brand. Quindi anche la scelta dei materiali per confezionarlo conta molto. Tra le varie tipologie di packaging ecologico fra cui scegliere, c’è anche il tessuto, che può essere un perfetto sostituto delle tradizionali confezioni in plastica. Non a caso, sono molte le aziende di vari settori - che lavorano in ambiti che forse non ti aspetteresti - ad utilizzare packaging di tessuto ed i sacchetti di tessuto.

Canapa, juta, lino, bamboo, cotone scegliere un sacchetto con questi materiali, magari anche con certificazione Oeko-Tex, rispetto ad un imballaggio in plastica, può fare una grande differenza se i clienti a cui ti rivolgi sono attenti alla sostenibilità, soprattutto in settori come quelli della cosmetica, del luxury, alimentare e bio. Inoltre, sono tutti materiali resistenti e versatili, come la plastica. Anche per le fiere di settore, meeting o eventi aziendali puoi scegliere di utilizzare gadget plastic free che comunichino il tuo impegno per la sostenibilità.

Per approfondire: Quali gadget plastic free scegliere per il tuo evento aziendale

6+1. Ultimo consiglio: per rendere sostenibile la tua azienda devi coinvolgere tutti!

Diminuire l’impatto ambientale della tua azienda non è possibile senza il coinvolgimento e la partecipazione attiva di tutte le persone che ci lavorano, dei tuoi partner e anche dei tuoi clienti: non è sufficiente rendere sostenibili le operazioni di produzione perché la tua azienda sia più green, ma è importante incentivare il più possibile l’adozione di stili di vita più etici e rispettosi dell’ambiente, non solo come azienda ma anche come singoli individui, e portare queste abitudini al di fuori del contesto di lavoro, nella vita di tutti i giorni.