4 settori che usano packaging di tessuto a cui forse non hai mai pensato

settori che usano packaging di tessuto

L'esigenza di ridurre l'uso della plastica è sempre più evidente. Negli ultimi anni molte aziende si sono impegnate per cercare di ridurre il proprio impatto ambientale, adottando materiali più ecologici nel packaging.

La nascita degli e-commerce e l’aumento vertiginoso dello shopping online hanno comportato un significativo aumento delle spedizioni e l’utilizzo di imballaggi composti da materiali poco sostenibili come polistirolo e plastica.

Le aziende sono sempre più attente alla progettazione degli imballaggi che custodiscono i loro prodotti, perché la funzione del packaging va al di là dell’aspetto puramente pratico di proteggere e trasportare il prodotto: il packaging è considerato un elemento molto importante per la

percezione del marchio da parte dei consumatori e capace di aumentare il valore percepito di un brand e dell’azienda.

L’alternativa al packaging in plastica: i sacchetti di tessuto

In tutti i settori c’è stato un uso smisurato della plastica, ma negli ultimi anni diverse aziende hanno invertito la rotta e iniziato la conversione verso materiali più ecologici. Una decisione presa anche per rispondere alla richiesta di packaging plastic-free, una caratteristica che si rivela fondamentale nel processo decisionale d’acquisto.
Per questo, piuttosto che utilizzare materiali monouso o non biodegradabili, molte aziende utilizzano differenti imballaggi ecologici.

Tra le alternative di packaging ecologico adottate dalle aziende, una di queste è il packaging di tessuto.

Dalle shopper ai sacchetti per uso alimentare, fino alle confezioni per la moda e i sacchetti per trucchi e per la cosmetica: i tessuti sono adatti a contenere vari tipi di articoli, di diverse forme e dimensioni, sono resistenti agli urti e agli strappi e possono essere riutilizzati per tantissimo tempo e in tanti modi alternativi.

Il settore del packaging di tessuto si sta allargando sempre di più ad un numero sempre maggiore di settori. Ecco 4 settori che usano packaging di tessuto a cui forse non hai mai pensato. Vediamo quali sono.

1. Vending

Cioè i distributori automatici. Anche il settore del vending utilizza i sacchetti di tessuto in sostituzione della plastica.

Di solito, il contenitore delle monete all’interno della macchinetta è di plastica e può essere sostituito da un sacchetto in rete con barcode. Oltre ad eliminare plastica inutile, il sacchetto filtra anche le impurità - come i granuli che possono accumularsi nelle macchinette del caffè, per esempio - ed è comodo per gli operatori che riforniscono le macchinette perché può contenere monete e banconote. Grazie al barcode, ogni sacchetto ha una numerazione identificativa che lo collega ad uno specifico distributore automatico. Comodo, efficace ed ecologico!

2. Cosmetica

La cosmetica è uno dei settori che più sta investendo per innovare il proprio packaging. I materiali utilizzati nel corso degli anni per il confezionamento dei prodotti di beauty e cosmesi sono stati soprattutto la plastica e il vetro, quest’ultimo in particolare è stato - ed è ancora - utilizzato per la profumeria. Oltre a questi, oggi, molte aziende del settore sono alla ricerca di imballaggi più sostenibili.

Per questo sono sempre più diffusi beauty-case, pochette e sacchetti di tessuto personalizzati con il logo o altre caratteristiche del brand, creati su misura per valorizzare i prodotti - profumi, rossetti, creme e qualsiasi articolo legato alla bellezza e al benessere - con una confezione che può essere riutilizzata molte volte.

3. Gioielli

Il packaging di tessuto ha avuto molto successo soprattutto nel settore luxury. Un esempio sono le confezioni in tessuto per gioielli. In questo settore le alternative disponibili sono tantissime. A seconda del brand e del tipo di prodotto si possono scegliere tessuti più sofisticati come il raso o tessuti più pratici come i sacchetti in cotone, in feltro o in lino che danno alla confezione un aspetto più classico.
Senza dimenticare i sacchetti bio-ecologici per quei brand che sono più attenti alla sostenibilità ambientale dei loro prodotti.

4. Alimentare

Anche nel settore alimentare, dove l’uso della plastica monouso aveva raggiunto livelli preoccupanti, si sta cercando di cambiare direzione. Ad esempio i sacchi in fibra di juta trovano largo impiego negli imballaggi per il trasporto di prodotti agricoli, pensiamo ai sacchetti per caffè o ai sacchetti per legumi. Mentre anche un sacchetto di cotone twill, se guardiamo alle confezioni per usi casalinghi, può essere un buon packaging per cereali, caffè e altri alimenti da conservare al riparo dall’umidità e dalle fonti di calore.