Come aumentare il valore percepito del prodotto scegliendo l’imballaggio giusto

Un buon packaging può aumentare il valore percepito del prodotto? Sì e può fare anche di più. Può comunicare in un istante i valori del tuo brand, non solo con i colori e le immagini, ma anche con i materiali scelti per confezionarlo. Il valore percepito è la somma di scelte strategiche, di marketing e di comunicazione. Tutto serve a definirlo: dall’esperienza d’acquisto in negozio o online all’uso del prodotto, dal post sui Social all’imballaggio che custodisce i tuoi articoli. Preferire un packaging ecologico, come un sacchetto di tessuto in cotone, ad un imballaggio in plastica, può fare una grande differenza se i clienti a cui ti rivolgi sono attenti alla sostenibilità.

Il packaging comunica i tuoi valori

L’imballaggio è parte del prodotto. È la prima cosa che i clienti vedono quando comprano da te. Se è vero che la prima impressione è quella che conta, scegliere una confezione che comunica è il primo passo per aumentare il valore percepito dei tuoi prodotti ed è essenziale per la tua strategia di Branding. Il mercato è saturo, i consumatori sono sempre più informati e attenti al valore del singolo acquisto. Se si rispecchiano nel brand - se il prodotto che stanno acquistando non è solo un prodotto ma tocca i loro bisogni profondi: appartenenza, sicurezza, autorealizzazione - sono anche disposti a pagarlo di più e a consigliarlo ad altri. Quindi, ogni aspetto del prodotto conta. C’è la funzionalità: il prodotto risponde ai bisogni dei tuoi clienti e deve essere all’altezza delle loro aspettative. C’è l’emozionalità: chi compra, lo fa perché crede che quell’articolo migliorerà la sua vita. Infine, c’è l’impatto sociale e ambientale. L’impatto di un prodotto sull’ambiente e sulla società è un aspetto che non può essere più trascurato. Le persone sanno che le loro scelte di consumo influenzano le decisioni dei brand e sono molti oggi a chiedere alle aziende un impegno concreto. Non a caso, i prodotti bio, plastic free e cruelty free stanno riscuotendo un successo trasversale fra i consumatori. Per questo molti brand, grandi e piccoli, stanno puntando sul packaging di tessuto o realizzato con altri materiali ecologici.

 

 

A ogni settore il suo imballaggio

Il valore percepito dell’imballaggio è un elemento essenziale nell’esperienza di acquisto. Da sempre un prodotto con un packaging resistente, un design accattivante e realizzato con materiali di qualità viene preferito agli altri, ma non esiste un imballaggio perfetto per ogni occasione. Ogni settore ha le sue specificità e ogni azienda il suo stile. Un’azienda di cosmetici, per esempio, deve rispettare rigorosi standard qualitativi, quindi deve optare per imballaggi resistenti, capaci di preservare le proprietà dei suoi prodotti a lungo. Plastica e carta sono tra i materiali più diffusi, ma se il brand ha fatto dell'ecosostenibilità una delle sue bandiere, potrebbe preferire materiali alternativi e realizzare sacchetti e pochette per cosmesi e beauty senza plastica, come sacchetti in raso o le pochette in cotone e altri materiali naturali come la juta e il lino.

Un’azienda di moda, invece, ha bisogno di packaging eleganti e confezionati con materiali di alta qualità, per non danneggiare abiti e accessori. Raso, velluto, cotone, e feltro sono tessuti molto usati nel settore, soprattutto come base per realizzare sacchetti per gioielleria e sacchetti per moda. Nel settore alimentare, invece, l’imballaggio deve essere realizzato con materiali atossici ma, allo stesso tempo, aiutare il brand a distinguere i suoi prodotti dagli altri esposti sullo stesso scaffale del negozio o del supermercato. Ancora una volta la scelta dei colori, della forma e del materiale è fondamentale.

Il miglior imballaggio dovrebbe essere resistente e sostenibile

Canapa, juta, lino, canvas, bamboo, cotone sono tutti materiali che possono essere usati per sostituire la plastica, perché sono altrettanto resistenti e versatili. Scegliere materiali alternativi alla plastica non significa compromettere la qualità del prodotto, o avere meno scelta nella personalizzazione. Anzi, l'industria del packaging sta investendo sempre di più nell’imballaggio ecologico, una scelta confermata dai consumatori, come dimostra anche l’indagine di mercato condotta dal Boston Consulting Group per Exal sulla “Quantificazione dell'impatto della sostenibilità sulle decisioni di acquisto di beni di consumo”. Secondo lo studio, infatti, circa il 47% degli intervistati è disposto a pagare almeno il 5% in più per imballaggi ecologici.