Come conservare Il pane: Sacchetti Di Tessuto portapane

portapane in tessuto

Trasferimento di conoscenza.

Come conservare il pane con i sacchetti di tessuto portapane

Saper conservare il pane in appositi contenitori è fondamentale per preservarne freschezza, fragranza e proprietà nutritive. Il portapane ha la funzione di mantenere più a lungo la freschezza del prodotto e, al contempo, aiuta ad avere una cucina in ordine perché, oltre al pane, può contenere anche biscotti, grissini e dolci secchi.

In vendita ne puoi trovare di tutti i tipi, i portapane infatti sono disponibili in tanti modelli, colori, dimensioni e materiali: con o senza coperchio, in legno o in acciaio, ma anche sotto forma di sacchetti di tessuto per il settore alimentare!

I sacchetti portapane in tessuto sono un’idea davvero simpatica, pratica ed ecologica da regalare o da includere tra i prodotti in vendita di chi ha un negozio o un e-commerce. Non occupano molto spazio e sono igienici, perché lavabili in lavatrice.

Ma prima di approfondire tutti i vantaggi dei sacchetti portapane in tessuto, cerchiamo di capire perché e come si forma la muffa sui cibi e per quale motivo è importante usare confezioni traspiranti.

Perché si forma la muffa sui cibi?

La muffa è quella consistenza polverosa che vediamo apparire sui cibi lasciati incustoditi per molto tempo e la cui formazione deve essere evitata se non vogliamo aumentare gli sprechi di cibo. Appartiene alla famiglia dei funghi ed è composta da un folto gruppo di microrganismi che si organizzano in agglomerati di miceli che assorbono i nutrienti della materia organica.

La formazione di questo fungo sul cibo è dovuta principalmente alla presenza di umidità o acqua, spore fungine e materia organica. Anche la temperatura è una caratteristica influente. Erroneamente a quanto si pensa, la muffa non attacca il cibo scaduto o andato a male, ma prende di mira anche il cibo fresco. La sua formazione sugli alimenti è dovuta anche alla condensa e quindi anche agli sbalzi di temperatura, perché, quando l’aria calda entra in contatto con una superficie fredda, si formano le goccioline d’acqua che possono restare nel contenitore dell’alimento.

Esistono varie tipologie di muffe, che hanno esigenze simili e comuni e che si adattano a ogni tipo di clima: è per questo che possono formarsi sia all’interno dei sacchetti portapane che nel frigorifero o addirittura nel congelatore di casa!

Nel giro di pochi giorni, le muffe possono liberare centinaia di migliaia di spore che, sprigionate nell’aria, possono formare nuove colonie ovunque trovino condizioni di umidità e temperatura ideali. È quindi importante eliminare il problema il prima possibile. Per farlo bisogna pulire le aree colpite e asciugarle per bene.

Consumare un cibo ammuffito è sconsigliato, anche se in alcuni casi è possibile “recuperare” la pietanza attraverso un'attenta pulizia e rimozione della parte danneggiata. Questa procedura si effettua soprattutto per i formaggi, ma è consigliabile fare attenzione o desistere perché le muffe possono, in realtà, essere presenti anche negli strati più profondi che non vediamo. Inoltre, durante la manipolazione, le mani possono sporcarsi e diventare a loro volta vettori di spore.

Perché utilizzare i portapane in tessuto? È traspirante!

I sacchetti portapane in tessuto sono utili non solo per conservare il pane, ma anche per dare un tocco particolare alla cucina. Sono ecologici, perché realizzati in tessuti naturali, e possono essere riutilizzati per tanto tempo: sono infatti lavabili in lavatrice, resistenti agli strappi e possono contenere anche altri alimenti come caffè, legumi o frutta secca. Sono inoltre molto morbidi, puoi riporli nei cassetti piegandoli comodamente e non occupano troppo spazio.

Un buon sacchetto portapane non deve però essere composto da fibre sintetiche, che non sempre sono sicure per la salute, ma piuttosto è preferibile scegliere sacchetti in cotone naturale oppure lino puro al 100%: materiali ecologici e traspiranti in grado di assorbire l’umidità, agevolare il ricambio dell’aria e proteggere il contenuto da polvere, muffa e disidratazione.

Un buon sacchetto di tessuto, per poter garantire la continua circolazione dell’aria, non va mai chiuso ermeticamente, infatti il tessuto del portapane presenta dei micropori che permettono la corretta traspirazione salvando la fragranza del pane e allontanando il pericolo che si formi della muffa: quindi il tessuto è un’alternativa davvero igienica ed ecologica rispetto al sacchetto di plastica o di carta e plastica.

Personalizzabili con stampa o ricamo del logo del tuo ristorante

Se hai un ristorante, i sacchetti portapane sono un’ottima occasione per dare visibilità alla tua attività: puoi infatti stampare il logo o il nome del ristorante - in serigrafia o con stampa a caldo - oppure ricamarlo. Uno volta personalizzato, puoi presentare il sacchetto contenente il pane fresco al tavolo, magari insieme a dei graziosi sacchetti portaolio.

Non solo per conservare il pane: ecco gli altri possibili utilizzi del portapane

Il sacchetto portapane può rivelarsi un prodotto indispensabile per la cucina, ma può anche essere impiegato in altri modi.

Per dare alla tavola apparecchiata un tocco rustico

Sia per una cena a casa con amici o parenti che per apparecchiare la tavola del tuo ristorante, un sacchetto in tessuto come questo cestino portapane in cotone naturale 100% Made in Italy può rendere l’atmosfera molto più caratteristica, con uno stile rustico ed ecologico e presentando, al contempo, i prodotti da forno che vuoi far assaggiare agli ospiti.

Per utilizzarlo è consigliabile riporre al suo interno della carta pane o carta forno, prima di inserire il pane.

Come regalo alternativo quando si è ospiti a cena da amici

Se hai ricevuto un invito per un pranzo o una cena a casa di amici, ma non vuoi presentarti a mani vuote o con la classica bottiglia di vino, puoi utilizzare il cestino portapane! Scegli dei dolci in un panificio, delle caramelle o della frutta fresca e crea una bella confezione con il sacchetto di tessuto. Una volta terminato il contenuto, chi lo riceve potrà continuare a utilizzarlo come portapane. Un regalo davvero alternativo, simpatico e utile!

Come contenitore di altri alimenti

I sacchetti di tessuto si adattano molto bene alla forma di ciò che contengono, per questo motivo possono essere riutilizzati anche per scopi diversi dall’originale. Ad esempio, se vuoi sfruttare al massimo un sacchetto portapane, puoi anche utilizzarlo come centro tavola in cui inserire la frutta. Oppure puoi utilizzarlo in cucina per conservare le confezioni di caffè, di legumi e frutta secca.

Dai un’occhiata al nostro catalogo, puoi trovare tanti altri sacchetti bio-ecologici per contenere gli alimenti!

Qualora al termine delle operazioni e in futuro, i servizi e gli accordi non venissero rinnovati tra le parti, entrambi accordano che il Fornitore dovrà fornire conoscenza e tutti i materiali di progetto al personale del Committente o ad una terza parte designata. I costi di Knowledge transfer non supereranno il 10% dei costi totale sostenuti per il progetto e sarà completato entro un periodo di massimo 3 (tre) mesi.

Alla fine della durata legale dello SLA, se i servizi non vengono rinnovati tra UNAIDS e l'Appaltatore, entrambe le parti concordano che l'Appaltatore dovrà trasferire la conoscenza a un nuovo fornitore di servizi (terza parte) o ai membri del personale dell'UNAIDS per l'ambito del servizio definito in questo Accordo sul livello di servizio. Entrambe le parti concordano che al termine dello SLA, l'Appaltatore ripristinerà a UNAIDS tutta la documentazione e i dati raccolti attraverso la fornitura di servizi. Entrambe le parti concordano inoltre che al termine dello SLA, l'Appaltatore sarà responsabile del trasferimento delle conoscenze al potenziale nuovo fornitore di servizi da completato il prima possibile ed entro un periodo di 3 mesi.